Voto di scambio

In America piccoli gruppi che alle elezioni non vogliono far vincere i candidati dei due partiti maggiori si stanno organizzando con l’intenzione di creare una «banca dei voti»: tu voteresti per Tizio, ma siccome da te non c’è possibilità, voti per il Caio scelto da una persona in un altro stato che poi ricambierà il favore. Complicato. Wired