Pero'

Ancora e presto per leggere i primi ragionamenti sulla stampa (la prima pagina piu bella appartiene all’Economist). Da segnalare un paio di post trovati in giro, ampiamente contestabili, ma che hanno il pregio di far riflettere. Il primo, da leggere tutto, e di Gregory Djerejian:

This is still a tragedy of major proportions by any standard–dozens of civilian lives brutally snuffed out in a horrific mass murder in one of the world’s great cities. But is it just me, or does one feel that the explosives used by al-Qaeda couldn’t have been of the strength of those employed in Madrid?

Il secondo viene da Smog:

Quello di oggi sembrava un film gia girato, che a Londra avevano gia provato varie volte in attesa che accadesse davvero. Tutto e stato perfetto. […] Gli americani la guerra in Iraq hanno iniziato a perderla con le teste tagliate in mondovisione grazie ad Al Jazeera. Se ai terroristi non viene tolta la facolta di fare opinione non ci saranno Guantanamo che tengono. Il Medio Oriente non c’entra, questi crescono e proliferano nelle nostre citta. Sono l’unica vera opposizione al nostro sistema, altro che i black bloc. E la battaglia si combatte sulle nostre televisioni.

Economist - Belgravia - Smog