Non buttiamoci giù

Classificona dei critici letterari di Time: i migliori 100 romanzi in lingua inglese (con recensione originale di quando uscirono). De Lillo passa con Rumore Bianco e non con Underworld, Philip Roth con Pastorale Americana e il Lamento di Portnoy, Orwell con _1984 _e La fattoria degli animali, McEwan con Espiazione, Saul Bellow con Augie March e Herzog

Tra i sopravvalutati famosi il mio personalissimo cartellino mette Rushdie e i suoi Figli della Mezzanotte, Nabokov con Lolita, John Cheever con Falconer.

Tra “quelli di moda” manca Nick Hornby, ma ci sono Jonathan Franzen con Le Correzioni, Zadie Smith con _Denti Bianchi _ e David Foster Wallace con Infinite Jest. Per chi ama i classici, si Il Signore degli Anelli e Via col Vento ci sono.

Time - Ardis | tag: books, lists