Il Giovanni Rana della Siberia

La notizia del giorno l’Ansa la racconta così:

In una remota regione della Siberia meridionale un ubriacone ha ucciso e smembrato un compagno di bottiglia e ne ha utilizzato il corpo per preparare i ravioli.Un’impresa che gli costerà 14 anni di carcere a regime duro. […] Con l’aiuto di un altro amico, condannato a 2 anni di reclusione per complicità, Bubeiev ha fatto a pezzi il morto. È riuscito a vendere una consistente quantità del cadavere ai vicini, spacciandola per carne di cavallo.Ha poi tritato le parti più tenere e le ha usate per la preparazione dei pelmeni (la versione siberiana dei ravioli, in genere con ripieno di carne, cipolla e pepe). Dopo il pasto ha venduto quelli avanzati.

Se parlate cirillico la notizia è su questo sito.

Newsru