Capitalismo in saldo

Prendere nota. Tito Boeri, a proposito dell’affare “Telecom in vendita”:

Il paradosso è che il vero problema messo a nudo da questa vicenda rischia di passare inosservato, col risultato di permettere di rinviare una volta di più l’unica vera guerra che oggi è legittimo combattere: quella alle strutture piramidali del capitalismo italiano. Queste strutture proprietarie permettono di acquisire il controllo di società quotate attraverso le controllanti con un esborso molto contenuto. Il pesce d’aprile recapitato da Marco Tronchetti Provera lede la sovranità degli azionisti, non quella nazionale. **Gli americani di AT&T e i messicani di América Móvil rischiano di assumere il controllo di Telecom comprando solo due terzi di una società che detiene il 18 per cento del capitale di Telecom. **In altre parole, con solo un dodicesimo del capitale di Telecom in mano si possono decidere le sorti della più grande impresa italiana, quella che oggi offre lavoro a 80 mila persone.

La Stampa