Caro Uòlter

Paolo Mieli, nel suo fondo “Il partito americano”, fa capire di essersi rotto delle fiaccolate e delle Notti Bianche. E lancia l’ultimatum:

Oggi ancora non sappiamo chi possa capeggiare il nuovo partito e candidarsi alla guida del governo (un’idea ce l’avremmo, ma non spetta a noi dare questo genere di indicazione). Sappiamo in ogni caso che quel leader deve essere una sola persona - sottolineiamo: una sola persona - e che dovrà uscire allo scoperto nel giro di poche settimane.

Corriere della Sera