Che cosa stiamo scambiando per caviale

Ma neanche questa cosa delle registrazioni passate ai giornali direttamente in formato audio convincerà qualcuno che in Italia c’è da essere molto preoccupati per lo stato della Giustizia? Perché su, per convincerci che il mercanteggiamento politico esiste, mica ci serviva la cassettina. Vabbè, a me - a guardare quelli che premono play e poi s’indignano e trattano come criminali internazionali due che parlano del senatore Fudda e del sottosegretariato per l’Oceania - è venuta in mente questa scena del Falò delle vanità:

MOORE: You know, I was at a dinner party last night. And in the middle of the pudding, this four-year-old child came in pulling a toy wagon around the table and on the wagon was a fresh turd. Her own, I suppose. And the parents just shook their heads and smiled.
PETER: Incroyable!
MOORE : I’ve made a big investment in you, Peter. Time and money. And it’s not working. Now I could just shake my head and smile. But in my house, when a turd appears, we deal with it. We dispose of it. We flush it away. We don’t put it on the table and call it caviar.

Wikipedia - Imsdb